lunedì 5 marzo 2012

Ninna nanna, ninnaò, fai la nanna Galaxy Note (Deep Sleep)

Visto che nei giorni passati ho visto parecchio vociferare di problemi relativi al Galaxy Note su forum dell' internetto e avendone avuti anche io alcuni ho pensato bene di scrivere un post su come IO abbia risolto, nel mio caso specifico, l' assenza di tale stadio nella fase di standby del Device.
Ora, non dai per certo che funzioni alla perfezione, ma sei abbastanza sicuro che la tecnica funzioni benino.

Partiamo con una piccola premessa.
E cioè che a quanto pare la ricarica della batteria significa per il dispositivo un pur minimo dispendio di risorse per gestirla, per questo motivo per tutto il tempo che lo smartphone sarà collegato a sorgente energetica se la viaggerà grosso modo a 200Mhz anche nei momenti di inattività.
Tradotto significa che non c'è da spaventarsi se non raggiungete il Deep Sleep a corrente collegata, anche perchè è una condizione che in tal caso non vi porterebbe vantaggi di sorta; il telefono non si può di certo scaricare ora. (Ma và?)


Chiarito questo punto iniziale ecco quali sono gli attrezzi del mestiere che vi conviene procurarvi per rimettere in sesto il "corretto (Se così vogliamo definirlo) riposo" del Note.
Fatevi un giro sull' Android Market e procuratevi:

-CPU Spy (Ma se siete qui probabilmente lo avrete già)
-Wheres my droid power
-Fast Reboot














Sono tutte applicazioni Free, per cui nessun dispendio di pecunia.

-Precauzioni-
Partite, se volete un consiglio, dal disattivare le notifiche push delle varie app che usate che le supportano e la sincronizzazione automatica dei profili (Impostazioni > Account e sincronizzazione > togliete il flag a Sincronizz. automatica).
Ci siamo.


Step 1
Nel momento in cui prevedete di riporre il telefono e di non utilizzarlo per un tempo che vada dai 20-30 minuti a salire, aprite la Gestione Attività (Long tap sul tasto hardware Home) e selezionate Chiudi Tutte qualora ci siano applicazioni "volontarie" aperte in background (Tanto per dirne una le app di serie di web browsing, messaggistica e riproduzione musicale non si avvalgono di un tasto Esci e restano inevitabilmente attive in background ogni qualvolta le usiamo).



Poi, nella stessa schermata, passate dalla scheda Applicazioni a quella RAM, tappandone l' opzione in alto, e selezionate Canc. Memoria.
Questo terminerà una serie di operazioni in background (dalle 16 alle 22 generalmente) "involontarie" che si aprono e mettono in running continuo in maniera ciclica e non bloccabile (Se non avete Rootato il dispositivo e Freezato rompiscatole varie ed eventuali, vedi gli aggregatori HUB di Samsung).
Si tratta di processi che si riavvieranno da soli, ma averli chiusi temporaneamente libererà un bel po' di RAM utilizzata, come potrete vedere dal downgrade immediato della barra progresso verde proprio sopra.



Step 2
Uscite da questo pannello e lanciate Fast Reboot, che simulerà per voi un riavvio totale del device in termini di processi operativi.
Appena ci tapperete sopra vedrete un messaggio con la (notevole) lista di processi terminati e la quantità di RAM liberata per voi.
Il processo potrebbe sembrare quasi superfluo una volta cancellata la RAM nello step precedente, ma ho constatato che spesso e volentieri qualcosa di ancora operativo c'è.



Step 3
A questo punto aprite Wheres my droid power e verificate che non ci sia niente di correntemente attivo che stia succhiando energia al vostro Note per una percentuale superiore al 1-2%. Cosa improbabile arrivati a questo punto.



Nel caso invece ci fosse comunque, beh, Killatelo.
O meglio, disinstallatelo proprio (Potrete sempre tentare di reinstallarlo successivamente).
Ripeto: è comunque improbabile che accada.
Avendo quindi fatto carneficina di processi attivi, non resta altro che aprire CPU Spy e azzerarne i contatori.
Controllate ancora una volta, per sicurezza, che non ci sia niente di attivo passando dalla Gestione Attività come nel passo 1 (Cpu Spy a volte resta aperto come "volontario" se se ne esce tramite tasto Home e non tasto Back).
Siete quindi pronti per spegnere il Note ed aspettare i fatidici 30 minuti o più.

Conclusione
Alla riaccensione potrete verificare tramite CPU Spy l' avvenuto Deep Sleep e se la sua percentuale vi è soddisfacente (Dovrebbe, a mio parere, essere di quasi tutto il tempo trascorso in standby per garantire un effettivo risparmio energetico).



Ora, non serve andare in pipponi mentali effettuando questo procedimento ogni volta che dovete infilare in tasca il Note.
O meglio, io per sicurezza l' ho fatto per un altro paio di giorni per verificare che fosse tutto in regola, ho quindi poi, gradualmente, riattivato:

-La connessione Wi-Fi e/o 3g aperta anche in standy
-Le notifiche push (Di Hotmail nel mio caso)
-Concesso download/upload di dati in standby

Ed ho smesso di lanciare continui Fast Reboot prima di metter via il telefono e di controllare Wheres my droid power.
Resta comunque buon costume azzerare CPU Spy prima di mettere via il telefono per lunghi periodi, si sa mai.
Nel caso vi sia stato necessario potete anche andare reintegrando App problematiche che avete dovuto disinstallare a seguito di verifica nello Step 3 e scoprire se sono "guarite" nel reinstallarle o se ancora rompono.
Indagate di conseguenza.

Gaò, sia chiaro, la batteria sarà da 2500 mAh, ma il Note è una bella piastrella hi-tech e lo schermo Super Amoled HD da 5.3" non aiuta nel non spomparla, quindi, Deep Sleep o no, non aspettatevi autonomie superiori alla giornata o poco più.

Io non sono uno smanettone o un esperto; non ho mai rootato niente e messo mano in maniera dettagliata a nulla, per cui prendete le mie istruzioni come consigli dati da uno che si è arrangiato a risolvere il problema e ci è, apparentemente, riuscito.
Se volete provare la procedura vi sarei grato se mi lasciaste poi un feedback tramite commento qui sotto su come vi è andata.
Magari iscrivetevi al blog, là in fondo, alla voce Padawans, dai.

Nei prossimi giorni farò visita ad un centro Vodafone per tentare di risolvere un problema che ho con la mancata visualizzazione dei testi negli MMS ricevuti, quindi vi farò sapere, anche se pare essere un problema che non condivide nessun altro.
Baciz.

11 commenti:

Pedeto ha detto...

Ciao..stavo pensando di passare dal gs2 al Note... come ti trovi per quanto riguarda la manegevolezza? Pensi che in Estate senza la giacca potrei pentirmi dello scambio? Non sono un utente che manda decine di sms, ma ugualmente certe funzioni mi piacerebbe azionarle impugnando lo smartphone con una mano sola! Grazie e ciao.

Axies ha detto...

Ciao, grazie per il commento.
Ti dico subito che io ho il Note da una settimana e lo tengo sempre in una custodia della Puro, di quelle a pochette, ed anche con questo "surplus" entra senza problemi nelle tasche frontali dei Jeans, anzi, è una cosa che mi ha dato così tante paranoie pre-acquisto che farò presto un video dimostrativo su Youtube per far notare che questo Note non è scomodo da trasportare come si pensa.

In termini di maneggevolezza, beh, qualche sms con una mano sola puoi riuscire a scriverlo, ma ad esempio l' angolo inferiore opposto alla mano che usi è ostica da raggiungere con il pollice, quindi non sarai una scheggia.
Io vengo da un Acer Liquid A1, che è un 3.5" su cui spesso scrivevo con una mano sola, ma non ho sentito una sola volta la mancanza di questa possibilità tanto è fluido il dispositivo e comodo da usare con due mani.
Ti dirò di più: lo schermo è così ampio e piacevole che scrivendo con due mani in portrait non senti neanche l' esigenza di metterlo in landscape.
Comunque a parte il non essere un fulmine a imputare testo, con una mano sola la maggior parte delle operazioni le gestisci senza problemi quindi sentiti tranquillo; avevo anche io, come tutti, queste riserve prima di acqistarlo, ma non ho mai avvertito la benchè minima noia.

Per quanto riguarda il cambio di Device io te lo consiglio, a mio parere il Note è al momento quanto di meglio sul mercato, ma devi innamorartene a prima vista essendo un telefono "particolare".
Secondo me passanto a Note hai tutto di guadagnato. (:

aWhiteSunset ha detto...

Uh, ero sempre io nel commento sopra, non mi ero accorto che avevo ancora un vecchio nickname impostato.

Pedeto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pedeto ha detto...

Grazie a te, è piacevole dialogare con la tua capacità di linguaggio. Complimenti per il Blog, che sarà bello veder riempito di elementi man mano che aumenteranno le tue esperienze con il Note. Ed è ottima l'idea di un video centrato su maneggevolezza e portabilità. Buona serata!

Pedeto ha detto...

Ciao A(xies)WhiteSunset...dall'ultima volta che ci siamo letti, ho venduto il gs2 e anche grazie ai confronti avuti con te ho acquistato un Note! Devo ancora sperimentarlo pienamente per formulare opinioni ponderate e oggi mi sono arrivati alcuni accessori, coi quali vorrei espandere l'esperienza d'uso dello smartphone.

Ho una domanda breve. Vorrei installare due app famose (voodoo lounger e Titanium Backup) e ho letto che richiedono i permessi di ROOT. Ciò comporta che la garanzia Italia del mio Note verrebbe invalidata?
Ciao e grazie.

Pedeto ha detto...

Ad ogni modo, la prova maneggevolezza l'ho già compita. Con una gestione attenta della disposizione delle app e con i comandi vocali, con il Note riesco a fare con una mano le stesse cose che facevo con il gs2.

aWhiteSunset ha detto...

Guarda, non conosco le suddette app, ma se richiedono il ROOT sì, per farlo perdi la garanzia del dispositivo.
So che però preparando in anticipo i dovuti backup e recovery puoi successivamente restaurare le condizioni del dispositivo così come se fosse appena uscito dalla scatola, rendendo praticamente invisibile il fatto che tu ci abbia messo mano, nel caso appunto necessistassi della garanzia.

Ovviamente per fare tutto questo ci devi smanettare un po', io personalmente non ne sono in grado!
A essere onesto non ho mai sentito il bisogno di rootare il dispositivo per fare alcunchè.
L' unica cosa in più che mi sarebbe piaciuto avere nel Note sono le reti LTE e il chip NFC, ma visto che sono tecnologie ancora lontane dall' utlizzo in italia non è che se ne senta la mancanza.

Se hai voglia di farmi sapere come ti sei trovato col dispositivo scrivimelo pure quando vuoi!
Se l' utenza sul blog cresce un pochino magari si può aprire una rubrica di confronto user friendly, magari settimanale/mensile, vediamo!

Ciaoz!

Pedeto ha detto...

Ciao e grazie. Io sto proseguendo nei miei esperimenti con il Note, che ho contornato con una serie di accessori. Per adesso mi sto concentrando sulla maneggevolezza, e mi sto accorgendo che riesco anche ad inviare sms con una mano; forse addirittura riesco a scriverli meglio di quanto facevo con il gs2, per la maggior grandezza dei tasti, che mi permette di sbagliare meno volte nella digiutazione delle lettere.

Con la batteria, quando il Note lo usi, come ti trovi? Te lo chiedo, perchè io ieri per circa un'ora ho ascoltato poweramp e navigato in Internet in 3g e la batteria è scesa di circa il 20%. E' normale? Secondo me il gs2 non aveva un consumo così. Il gs2 però stabilizzò la durata della batteria dopo circa un mese, mentre il Note ce l'ho da due settimane.
Ciao e grazie.

aWhiteSunset ha detto...

La batteria è un po' scorbutica in effetti, nel senso che bisogna gestirsela un po'.
Quando ci smanetto un pochino fra internet, giochini vari ed eventuali, musica e riproduzione video tiro sì e no le 20-21 di sera avendolo staccato dalla carica alle 9-10 del mattino.
Quando invece ne faccio un uso più moderato e mi limito magari a una mezz' oretta di internet al giorno, altrettanto di riproduzione musicale e un paio di sms e aggiornamento twitter arrivo tranquillamente fino ale 2-3 di notte; un giorno mi è capitato di essere alle 22 con il 30% di batteria anche se è stata l' unica volta. Comunque vai tranquillo che ci mette un attimo a rodarsi con i cicli di carica scarica.

Come consiglio personale posso dirti che ho notato che la batteria tende a durare molto di più se la porti a scarica sotto il 10% e poi la lasci caricare fino al 100% senza interruzioni.
Ho provato a fare così dopo alcuni giorni che la mettevo in carica alla sera al 20-30% perchè l' avevo ricaricata tutta magari a metà pomeriggio e ho notato decisi miglioramenti.

Se te lo puoi permettere, ecco, mettila in carica sempre quanto più scarica possibile e lasciala finire, vedrai che ti regala un po' di autonomia in più!

Tieni conto che comunque rispetto al GSII qui il device consuma energia per un Super Amoled che è innanzitutto HD e da 5,3", molto dispendioso in termini energetici.
Se tieni la luminosità molto alta è normale perdere batteria in fretta.
Ti consiglio di tenerla moderata o su luminosità automatica e, magari, di attivare alla sera Screen Protector (Che trovi sul market) che abbassa la luminosità sotto il minimo impostabile di standard, affaticando meno gli occhi e i consumi.
Devo dire che io sono uno a cui piace la luminosità sparata al massimo, ma ci si adatta. (:

Pedeto ha detto...

Ho capito: ciao e grazie.